Solidarietà al sindaco Carancini ed alla cittadinanza di Macerata

MACERATA – Il presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi, a nome del consiglio direttivo, esprime la massima vicinanza e solidarietà al sindaco di Macerata Romano Carancini, che è anche vice presidente di questa associazione, alla comunità scossa dal folle gesto, oltre che ovviamente ai feriti, vittime innocenti dell’efferata aggressione.
Anci Marche sottolinea l’equilibrio e la competenza con le quali il sindaco Carancini ha gestito la situazione mettendo in essere tutte le misure necessarie per tutelare i cittadini dalla follia di un uomo che è stato assicurato alla giustizia dal tempestivo intervento delle forze dell’ordine.
Il gravissimo episodio che ha visto per protagonista un italiano che ha sparato all’impazzata nella città di Macerata ed in altri comuni del territorio è riconducibile al clima di esasperazione e di intolleranza che non andrebbe alimentato come invece sta accadendo, potendo produrre effetti evidentemente devastanti nei soggetti più impressionabili. Il ringraziamento va anche alle forze dell’ordine per il tempestivo intervento che ha portato alla cattura del responsabile. Anci Marche ha sempre sostenuto la necessità di attuare la politica dell’accoglienza e dell’integrazione così come, tuttavia, del rispetto delle regole imposte dal legislatore rifacendosi ai valori di solidarietà e di tolleranza che sono insiti nella cultura dei marchigiani.