Province al voto. Mangialardi (Anci Marche) “Grazie agli amministratori uscenti”

ANCONA – “Nel giorno del voto per il rinnovo dei consigli provinciali e dei presidenti voglio ringraziare per la preziosa collaborazione tutti gli amministratori uscenti che in questi anni si sono assunti una grande responsabilità in carenza di risorse e di fronte ad un vuoto normativo”. Così Maurizio Mangialardi, Presidente di Anci Marche, si è congedato da coloro che hanno guidato le Province. “Con l’Upi la collaborazione è constante e proficua, i risultati evidenti. Il risultato del referendum istituzionale ha svuotato di competenze e di risorse tali istituzioni che invece hannIMG_0584o svolto un ruolo prezioso in settori strategici come l’edilizia scolastica, il trasporto pubblico locale, lavoro e occupazione. Come Anci abbiamo sempre chiesto al Parlamento, sia nella legislatura attuale che in quella conclusa, di fare chiarezza con l’auspicio che il tema del processo di riforma torni nell’agenda politica e venga finalmente concluso”.

Nelle Marche si eleggeranno i consigli provinciali nelle province di Macerata e Fermo. Ad Ancona, Pesaro ed Ascoli si eleggerà solo il presidente mentre il consiglio sarà eletto il prossimo gennaio. “Ai Presidente Serrani per Ancona, D’Erasmo per Ascoli, Tagliolini per Pesaro va il mio personale ringraziamento e quello dell’Anci Marche per l’impegno e la fattiva collaborazione” – ha aggiunto Mangialardi. Pettinari per Macerata e Canigola per Fermo resteranno in carica fino al 2020. Alle urne gli aventi diritto sono 3000 tra sindaci e consiglieri comunali “con l’auspicio che l’affluenza sia buona perché si tratta di un atto democratico che non va mai sottovalutato” – ha concluso Mangialardi.

 

Ancona, 30 ottobre 2018