Mangialardi (Anci Marche). “Prevedere un ulteriore mandato ai sindaci dei piccoli comuni.”

ANCONA – La proposta di ampliare il numero dei mandati consecutivi a sindaci nei piccoli comuni trova l’appoggio convinto dell’Anci Marche. “Essere sindaco oggi, soprattutto nei piccoli comuni nei quali il personale è poco e le giunte composte di pochi assessori, presuppone la conoscenza di molte norme e di dinamiche gestionali che costituiscono un patrimonio per la comunità che non puo’ essere disperso – ha detto Maurizio Mangialardi, Presidente di Anci Marche.
“Ecco quindi che riteniamo condivisibile la proposta di ampliare il numero dei mandati per i sindaci con meno di 15.000 abitanti per dare alle piccole comunità un riferimento chiaro anche sotto l’aspetto istituzionale”. “Cio è vero – riflette Mangialardi – a maggior ragione nei comuni del cratere sismico nei quali il lavoro avviato per gestire l’emergenza e avviare la ricostruzione sta richiedendo un percorso di coordinamento e di conoscenza di procedure complesse e spesso farraginose”. “Ovviamente non si tratta di non credere nell’alternanza politica ma riteniamo che privare per decreto una comunità della possibilità di rieleggere un amministratore capace sia un errore indipendentemente dal colore della giunta in carica”.